Sensibilizzazione in materia di tutela della privacy dei ragazzi
Sensibilizzazione in materia di tutela della privacy dei ragazzi

Manuale

INDICE

1. PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (Dijana Šinkūnienė)
1.1. Glossario della della protezione dei dati personali
1.2. Regolamentazione giuridica
1.2.1. Requisiti necessari per il trattamento dei dati personali
1.2.2. Criteri per il trattamento legale dei dati personali
1.2.3. Diritti delle persone interessate e loro applicazione
1.2.4. Altri requisiti necessari che devono essere attuati dall'amministratore dei dati
1.2.5. Ordinamento per la tutela dei diritti dei soggetti interessati
2. INFORMAZIONE PER I GENITORI (Milda Mačėnaitė)
2.1. La privacy del minore e il ruolo dei genitori
2.1.1. Il diritto del minore alla privacy e protezione dei dati personali
2.1.2. Garanti dei minori
2.1.3. Attuazione dei diritti del minore (persona interessata)
2.1.4. Consenso al trattamento dei dati personali
2.1.4.1. Consenso dei minorenni
2.1.4.2. Conflitti di interesse
2.2. Tutela e educazione del minore
2.2.1. Pericoli in internet
2.2.2. Conoscenza del mondo virtuale
2.2.3. Promozione a un comportamento sicuro in internet
2.2.4. Accordo sulle regole di utilizzo di Internet
2.2.5. Misure di controllo tecnico
2.2.5.1. I filtri famiglia in internet
2.2.5.1.1. Filtri di sistemi operativi
2.2.5.1.2. Il filtro dei contenuti nella navigazione
2.2.5.2. Programmi di controllo dei genitori
3. INFORMAZIONI PER GLI INSEGNANTI (Daiva Paulikienė)
3.1. Pubblicazione dei voti e registri elettronici scolastici
3.1.1. Pubblicazione dei voti
3.1.2. Registri elettronici scolastici
3.1.2.1. Funzioni supplementari dei registri elettronici
3.1.2.2. Sicurezza del nome utente e della password
3.1.2.3. Contratto coi fornitori di registri elettronici
3.2. Pubblicazione dei dati personali sulla pagina internet della scuola
3.3. Pubblicazione di immagini, registrazioni sonore, foto degli alunni sulla pagina internet della scuola
3.3.1. Una foto o una registrazione sonora sono dati personali?
3.3.2. Prerequisiti necessari per pubblicare una immagine di un alunno
3.3.2.1. Tipo di immagine
3.3.2.2. I casi di pubblicazione di immagini
3.3.2.3. Si raccomanda una forma di consenso
3.3.2.4. Ordinamento scolastico in materia di raccolta e elaborazione delle immagini
3.3.2.5. Alcuni consigli per una più sicura pubblicazione delle immagini in internet
3.3.3. Requisiti necessari per i genitori che fotografano e pubblicano le foto dei figli in internet
3.4. Gestione di dati personali particolari
3.5. Altri problemi di protezione dei dati personali nelle scuole
3.5.1. Controllo dell'immagine
3.5.2. Le Web cam
3.5.3. Telefoni cellulari con telecamera
3.5.4. Formazione degli alunni in materia di privacy
3.5.6. Protezione dei dati
4. INFORMAZIONI PER I FORNITORI DI SERVIZI (Indrė Skersytė)
4.1. Attuazione delle modalità di trattamento dei dati personali
4.2. Consenso della persona interessata: base giuridica per il trattamento dei dati personali
4.2.1. Peculiarità del consenso
4.2.2. È necessario il consenso dei genitori?
4.3. Tutela dei dati
4.4. Politica della privacy
4.5. Utilizzo dei dati personali per fini di marketing diretto
4.6. Responsabilità per le trasgressioni

RIASSUNTO DEL LIBRO

Dijana Šinkūnienė

Nel capitolo "Protezione dei dati personali" si fornisce una breve panoramica dei principali termini riguardanti la tutela dei dati personali, come ad esempio "dato personale", "dati personali sensibili", "interessato", "titolare", "amministratore" etc., e il loro significato e vengono forniti degli esempi. In esso si affrontano le principali disposizioni legali del regolamento (i requisiti di elaborazione per il trattamento legittimo dei dati personali e altri criteri.), che dovrebbero conoscere ed essere in grado di applicare le scuole e i fornitori di servizi internet nel trattamento dei dati personali dei minori. Separatamente vengono presentati le caratteristiche dei dati personali, dei dati personali sensibili e i criteri di elaborazione per il trattamento legittimo dei dati personali, facendo riferimento alla specificità delle scuole e dei fornitori di servizi e alle specificità dei casi e di come possono essere applicati nel gestire i dati personali dei minori. Il capitolo contiene, inoltre, una descrizione dei diritti della persona interessata e alcune caratteristiche nella concretizzazione di questi diritti quando la persona interessata è un minore, inoltre le responsabilità nell'attuazione di questi diritti delle scuole, dei fornitori di servizi in quanto amministratori dei dati personali. Infine viene fornita una breve panoramica di altri requisiti necessari che devono essere attuati nel trattamento dei dati personali, e vengono prese in esame le competenze delle autorità che difendono in vari modi il diritto del minore alla privacy e la tutela dei dati personali, le procedure necessarie per rivolgersi a tali istituzioni e la natura delle decisioni.

Milda Mačėnaitė

Nel capitolo "Informazioni per i genitori" lo scopo è di aiutare i genitori a capire meglio il loro ruolo nell'attuazione del diritto dei minori alla privacy e alla protezione dei loro dati, vengono dati molti consigli su come educare e proteggere i minori dalle minacce alla propria privacy nel mondo virtuale.
Il primo paragrafo riguarda la responsabilità dei genitori nell'essere garanti dei propri figli fino a quando loro stessi saranno in grado di farlo: l'obbligo di tener conto dei legittimi interessi del minore, ascoltando la sua opinione, per consentirgli di partecipare nel prendere le decisioni; il dovere di non abusare della propria autorità di genitori nel tutelare il diritto dei minori in quanto persona interessata. Inoltre nel paragrafo si definiscono i casi in cui è indispensabile il consenso dei genitori nella gestione dei dati personali del minore (ad esempio quando vengono raccolti i dati sensibili del bambino, i dati utilizzati nei video e nelle immagini nei mezzi di comunicazione collettivi ecc.), e inoltre da quale età e in quali situazioni il minore può decidere da solo di gestire i propri dati personali.
Nel secondo paragrafo i genitori sono informati sulle possibili minacce per la privacy dei minori su Internet, come il furto d'identità, la frode, l'intimidazione, le prese in giro, l'uso illegale delle immagini, i messaggi indesiderati (spam), i danni ai computer e i mezzi tecnici di comunicazione che possono aiutare a evitare queste minacce. Inoltre sono informati su le misure educative.

Daiva Paulikienė

Nel capitolo "Informazioni per gli insegnanti" vengono fornite delle informazioni rivolte agli insegnanti, ai dirigenti scolastici e ad altri soggetti coinvolti nel processo educativo dei bambini, su come assicurare il diritto alla riservatezza della vita privata dei bambini/studenti nella gestione dei dati personali a scuola e i provvedimenti che la scuola deve mettere in atto per trattare i dati personali nelle proprie attività in modo legale, affinché il trattamento corrisponda ai requisiti della legge sulla protezione dei dati personali.
Questo capitolo descrive la gestione dei dati personali degli studenti nelle videosorveglianze, la pubblicazione d'immagini, le registrazioni audio degli studenti, le foto o altri dati personali sul sito web. Viene discussa la gestione dei dati personali degli studenti nei diari elettronici, i requisiti per stipulare un contratto con il fornitore del servizio del diario elettronico. Vengono fornite inoltre delle indicazioni sul trattamento dei dati personali sensibili (ad esempio, la salute), l'attuazione dei requisiti di sicurezza dei dati, il modulo di consenso per fotografare o filmare lo studente e l'apprestamento alla pubblicazione della sua immagine online, così come sull'esecuzione dei doveri della scuola come gestore dei dati (registrazione, controllo preliminare) e sulla soluzione di altri problemi riguardo alla protezione dei dati personali a scuola.

Indrė Skersytė

Nel capitolo "Informazioni per i fornitori di servizi" vengono date delle raccomandazioni ai fornitori di servizi che raccolgono, custodiscono, gestiscono in altro modo i dati personali dei minori o si preparano a farlo (gestori dei social network, chat, siti d'incontri online e di giochi, ecc.), cioè i gestori di questi dati, devono soddisfare gli obblighi delle leggi sulla tutela giuridica dei dati personali.
In base ai servizi che vengono forniti, i loro scopi e i dati personali che vengono gestiti, i requisiti per la gestione dei dati personali possono variare. In questo capitolo si discute di cosa i fornitori di servizi dovrebbero tener conto nel decidere lo scopo e le modalità della gestione dei dati personali dei minori, della quantità dei dati personali gestiti, del periodo di conservazione, della sicurezza dei dati. Il capitolo fornisce anche informazioni su quello che dovrebbe essere la politica della privacy dei fornitori di servizi per minori, e come questo potrebbe essere fatto.
Tenuto conto del fatto che nella prestazione di servizi, uno dei criteri più comuni perché la gestione dei dati personali sia legale è il consenso della persona interessata, ad esso si dà una particolare importanza.
Questo capitolo spiega quali caratteristiche deve avere un consenso, si analizza a che età un minore può dare il proprio consenso, in quali casi tale consenso è sufficiente o quando invece è necessario anche il consenso dei genitori.
La gestione dei dati personali per scopi di marketing diretto senza infrangere gli obblighi legali pone molti problemi ai titolari del trattamento, perciò gli obblighi per tale trattamento dei dati personali vengono discussi in modo più dettagliato.
Il capitolo tratta brevemente anche della responsabilità per le violazioni dei dati da parte dei fornitori di servizi in quanto gestori dei dati.